chi siamo
biogas
fotovoltaico
cave
urbanizzazione
paesaggio
storico
notizie
dal territorio

SCRIVETECI!
links






Il fotovoltaico nel territorio di Argenta – come quasi ovunque in Italia - è la palese dimostrazione di come le buone ragioni di un progetto possono essere compromesse dalla sua cattiva applicazione pratica. Sono infatti impianti normalmente non piccoli e tutti a terra, che coprono oltre 50 ettari di suolo agricolo; gli unici montati sui tetti sono quelli installati dalla società multifunzioni Soelia sulla ex discarica e sugli edifici comunali.

Ciò dimostra che la politica degli incentivi da un lato ha scoraggiato i piccoli impianti domestici, dall’altro ha favorito quelli di grandi dimensioni, possibili solo a chi dispone di grossi capitali o ha accesso ai finanziamenti bancari.

Ancora peggiore è, da questo punto di vista, la situazione nel territorio di Alfonsine, il comune vicino: ad est della via Trotta, che segna il confine, c’è un “mare azzurro” costituito da oltre 120 ettari di pannelli solari.

Per aver un’idea di quanto accuratamente vengano controllati questi impianti basta osservare le recinzioni che dovrebbero essere, in base alle concessioni, mascherate da siepi. Queste spesso non sono state neppure messe a dimora e quando ci sono, sono in gran parte secche o discontinue.





ANALISI E VALUTAZIONI DEL CICLO DI VITA
(A cura di V. Bassetti  - Laureanda in Scienze Ambientali - Università degli Studi di Bologna - Sede di Ravenna - Tesista presso il Settore Ambiente del CISE)
Il Life Cycle Assessement (LCA) è uno strumento quantitativo per la valutazione dell’impatto ambientale che sta acquistando sempre più popolarità tra coloro che si occupano di problemi ambientali, bisogna tuttavia dire che in genere della LCA è più noto il nome che i reali contenuti. Oggi l’uso della LCA si sta estendendo anche alla piccola e media industria grazie a una crescente comprensione del suo campo di applicazione e dei benefici che può dare. Gli studi di LCA non interessano solamente l’impresa ,ma anche gli ambientalisti e la pubblica amministrazione.
(continua...)
(file html, 24k)

STOP AI PANNELLI SUI TERRENI AGRICOLI
"Al 2010, 33 mila ettari coltivabili hanno cambiato destinazione - Nel 2011 altro boom"
(articolo da Il Sole 24 Ore – 31.12.2011)

Roma – Il ministro delle politiche agricole Mario Catania, è stato categorico. “Sulle energie rinnovabili in agricoltura – ha detto – serve una immediata inversione di tendenza, distinguendo tra le iniziative buone e quelle che non lo sono”. E nel mirino è finito il fotovoltaico.
(continua...)
(file word,28k)




© 2012 - Stop al consumo di territorio - Argenta